MORNING STAR – Making Of

“Trevor Reed, un paziente nel manicomio di New Orleans, comincia a soffrire di terribili incubi e scompare misteriosamente lasciando dietro di se solo i resti in poltiglia dei suoi infermieri…

Massimo Rosi colpisce ancora!

Dopo aver dato prova di essere un grande amante delle gesta di Conan raccontandone un’ipotetica storia finale in compagnia di altri talentuosi talenti nostrani QUI, il buon Massimo torna alla carica presentandoci un nuovo gruppo di personaggi e una nuova minaccia da salvare.

Ma che cos’è il Morning Star? Il Morning Star è un’agenzia extra governativa super segreta che finanziata dal Vaticano dà la caccia a tutte le creature e i fenomeni paranormali che intendono conquistare il mondo o rovesciare il Caos sulla Terra. L’organizzazione ha origini antichissime, si dice che fu fondata da un gruppo di Templari che dopo le crociate iniziarono ad espandersi in lungo e in largo per il mondo accettando ogni aiuto possibile, inserendo tra le propria fila anche uomini e donne dotati di poteri magici.

Idea originale che mi ha ricordato il film culto di Carpenter, Vampires (anche qui c’è un’agenzia super segrete finanziata dal vaticano), e un po’ Supernatural (dato che si combatteranno demoni e mostri di matrice Cristiana ma non solo).

Tente d’occhio questa serie perchè ne vedremo delle belle!

Paskal Millet spicca quando si tratta di raffigurare l’orrore carnale (ossa, budella, viscere, arti, muscoli, fibre e sangue in poltiglie o in ammassi animati e orribilmente organici), ma il suo tratto in quanto semplice, asciutto e molto fumettoso farà storcere il naso a molti visto il genere di storia che si dipana pagina dopo pagina.

Ma a me non è affatto dispiaciuto, anzi visti anche i toni spesso scanzonati e spacconi di alcuni personaggi, lo stile di Millet mima con precisione l’atmosfera di “fumetto caciarone e spacca-deretani” che secondo me avremo modo di leggere con le prossime uscite.

Un titolo da non sottovalutare che sono sicuro continuerà a regalarci grandi sorprese. L’unico difetto è il prezzo ma non è da escludersi un’edizione completa e ricca a fine ciclo.”

da Italian Sword and Sorcery
https://hyperborea.live/cose-italianswordsorcery/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *