DELCOURT COMICS ACQUISTA I DIRITTI FRANCESI DI GAIJIN SALAMANDER DI MASSIMO ROSI E LUDOVICA CEREGATTI

La major francese fondata da Guy Delcourt nel 1986 ha aperto le porte, grazie al vitale contributo di Thierry Mornet, al nostro Gaijin. Difatti dal 2 Gennaio 2020 Gaijin Salamander di Rosi e Ceregatti uscirà sul mercato francese, arrivando a coprire i mercati Italiani, Americani, Spagnoli ed ora francofoni.
Uscito sul mercato americano col titolo di Cold Blood Samurai per Action Lab Entertainment, il titolo ha riscosso subito recensioni molto positive. Portato in Italia dagli stessi autori con lo studio Leviathan Labs e Double Shot, non ha tardato a farsi notare anche nel bel paese:
il sito Nerdevil lo definisce: “un’opera completa, poiché capace di istruire, emozionare e unire momenti di grande azione ad altri di riflessione pura. Questa graphic novel racchiude letteralmente tutto ciò che serve per soddisfare ogni tipo di lettore: una storia avvincente con non pochi colpi di scena, azione e combattimenti (gestiti in modo magistrale, perché non sono eccessivamente splatter ma neanche censurati), forti tematiche, ambientazione storica, mitologia e disegni che si adattano perfettamente al ritmo della narrazione”.

Mangaforever ne dice: “Pur essendo una nuova realtà Leviathan Labs, con l’intensa e completa storia raccontata in Gaijin Salamander, promette di prendersi ampio spazio nel mercato italiano, puntando su un imponente impatto emotivo ricco di riflessioni per il lettore, accordato ad una moderna realizzazione grafica che non rinuncia all’effetto suggestivo misto di stupore e malinconia che da sempre, ad esempio, ha offerto l’acquerello. Il fumetto offre una storia avvincente, di formazione “spirituale” per la giovane salamandra alla ricerca del suo più nobile scopo in questa vita”.

Quindi siamo davvero orgogliosi e felici che una realtà importante e grande come Delcourt abbia dato ampio spazio alla serie di volumi che il team composto da Rosi e Ceregatti, andranno a creare.

Gaijin Salamander perla di un Giappone feudale popolato da animali samurai antropomorfi ispirato al poemetto omerico della Batracomiomachia, “La guerra dei topi e delle rane”. Come l’originale omerico, questo fumetto parla dell’assurdità della guerra e del desiderio di pace di Gaijin, una salamandra straniera in un Giappone di rane invaso da lucertole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *